La prima cosa da fare è definire gli elementi fondanti della società che si intende costituire, elementi che risulteranno poi necessari durante la vera e propria fase di registrazione presso l’ispettorato fiscale (l’organo preposto alla tenuta del registro delle imprese). Tra questi ricordiamo anzitutto:

  • la definizione del capitale sociale (stabilito ad oggi a un minimo di appena 10.000 rubli);
  • l’identificazione del Direttore Generale (legale rappresentante dell’impresa)
  • la definizione delle modalità di corporate governance
  • l’identificazione di una idonea sede legale (è quindi assolutamente necessaria la stipula di contratto di affitto o di compravendita);
  • la definizione delle tipologie di attività economica svolta;
  • il reperimento dei documenti necessari ai fini della costituzione riguardanti i soci fondatori n quanto persone fisiche.

Successivamente i passaggi saranno:

  • l’autentica da parte di un notaio riconosciuto dalla Federazione Russa della firma dei soci fondatori.
    Firma apposta sul modulo per l’ottenimento della registrazione della società;
  • la presentazione della documentazione presso l’ispettorato fiscale
  • l’apertura del conto corrente bancario;
  • Altre eventuali fasi successive e accessorie.
    Per esempio: una volta completata l’apertura del conto corrente potranno essere realizzate delle attività legate alla natura del business che verrà realizzato dalla società. Tra le più importanti si ricordano: l’accreditamento presso le dogane russe ai fini dell’importazione, l’avvio delle procedure di certificazione dei prodotti, l’avvio della procedura di registrazione dei marchi e dei brevetti presso il RosPatent, e via dicendo.
La condivisione è considerazione.
Condividi questa pagina con tutti!